Ruota il dispositivo per una miglior visualizzazione del sito.

Login Carrello0

PertinaceTenacia e attaccamento alla terra

La storia della cantina

Acquista ora

L’esistenza del toponimo Pertinace è millenaria. La cantina è in località Pertinace, a Treiso, in Piemonte, in uno dei quattro comuni delle Langhe famosi per la produzione del Barbaresco DOCG; ma è anche il luogo noto per aver dato i natali a Publio Elvio Pertinace, condottiero di valore e imperatore romano che proprio qui vide la luce nel 126 dc.

I tratti del grande imperatore si riflettono profondamente nel carattere di coloro che vivono e operano oggi nella Cantina Pertinace: la tenacia, l’attaccamento alla propria terra vissuta e lavorata quotidianamente, la perseveranza nella conquista di nuovi mercati e paesi, l’importanza attribuita alla tradizione nella vinificazione sono elementi distintivi di una realtà produttiva e commerciale che costituisce un modello di imprenditorialità contemporanea di successo.

Fondata nel 1973 da Mario Barbero, la Cantina era una cooperativa composta allora da tredici soci tutti provenienti dalla zona di Treiso; il loro sogno, innovativo e avanguardistico, era quello di creare un realtà produttiva capace prima di coltivare vigneti pregiati, poi di immettere sul mercato grandi etichette, con un occhio alla qualità e uno al gusto del consumatore evoluto.

Fin da subito la produzione viticola è rivolta alle uve nebbiolo adatte a produrre Barbaresco di grande qualità; l’imbottigliamento e la commercializzazione avvengono con il nome Cantina Vignaioli Elvio Pertinace. Una crescita costante della produzione e delle vendite permette nel decennio successivo di ampliare i locali della cantina e di dotarli delle attrezzature migliori, fino alla creazione del reparto confezionamento.

Nel 2014 viene inaugurata la nuova struttura che ospita gli uffici amministrativi e commerciali, una nuova area imbottigliamento e più ampi spazi per il magazzino di stoccaggio e affinamento di vini in bottiglia, mentre i locali storici, cuore e centro nevralgico della cantina, vengono utilizzati per dare maggior respiro al reparto invecchiamento.

Il nome della cantina viene modificato in Pertinace, e la sua produzione travalica i confini italiani ed europei per arrivare in USA, Corea del Sud, Hong Kong, Giappone e Canada. Recentemente il Brasile e la Colombia si sono affiancati ai paesi che costituiscono il target tradizionale dell’export Pertinace, segno di una vivacità commerciale e di un apprezzamento per vini dall’ottimo rapporto qualità/prezzo che si estende anche ai mercati emergenti.

Nel mese di gennaio 2016 i soci della cantina Pertinace sono diventati 17, per un totale di 90 ettari vitati (prevalentemente nebbiolo ma anche dolcetto, barbera d’Alba, moscato, chardonnay) e di 650.000 bottiglie: la direzione è quella di un’evoluzione costante e di una crescita che, fin dal 1973, non ha mai visto battute d’arresto.

17

soci

650.000

bottiglie

90

ettari

Instagram

2086

Followers

Seguici