La cantina Pertinace di Treiso offre in dono 2.000 bottiglie di Dolcetto d’Alba DOC a tutto il personale medico sanitario dell’ASL CN 2 – Alba Bra
“Grazie per tutto ciò che avete fatto per noi in questo momento difficile”

“Ci è sembrato un gesto doveroso: è un segno di gratitudine e di riconoscenza per ripagare in piccola parte l’enorme sforzo, fisico ed emotivo, che il personale medico dell’ASL CN2 Alba – Bra ha dovuto sostenere nel prendersi cura dei cittadini malati, in questo periodo difficile per tutti”. Sono queste le parole con cui Cesare Barbero, direttore della cantina Pertinace, spiega le motivazioni alla base della decisione di donare 2.000 bottiglie di Dolcetto d’Alba DOC 2018 ad altrettanti medici, infermieri e fisioterapisti che prestano la propria opera negli ospedali di Alba e di Verduno. “Con la collaborazione della Fondazione per il Nuovo Ospedale Alba – Bra abbiamo individuato tempi e modalità di consegna delle bottiglie, che verranno donate nel corso di una cerimonia fissata per venerdì 29 maggio 2020”.
Continua Cesare Barbero: “La bottiglia prescelta, simbolo del Piemonte vinicolo quotidiano, più familiare e più vicino al cuore, è inserita in una confezione speciale realizzata da Ondalba spa di Baldissero d’Alba, che riporta a grandi lettere un messaggio molto chiaro: Ancora più uniti, per difendere la salute di tutti. La nostra cantina, cooperativa composta da 17 soci e fondata nel 1973, sente particolarmente vicini i valori della cooperazione e della responsabilità, ed è per questo che abbiamo ritenuto doveroso mandare un messaggio di gratitudine, di forza e di unità. Ciò che il nostro personale medico ha fatto per noi ha un grandissimo valore professionale ed umano, e noi abbiamo cercato di trasmettere il nostro ringraziamento attraverso ciò che sappiamo fare meglio: il vino”